Puglia
La guida delle città su smartphone
completamente GRATUITA

Settimana europea della mobilità

Immagine di Settimana europea della mobilità

Inizia la Settimana Europea della Mobilità: migliaia di eventi in tutto il continente, compresa l'Italia, dove aderiscono tutte le città più importanti.

All’insegna del motto “Choose. Change. Combine” è iniziata la 14esima edizione della Settimana Europea della Mobilità: attualmente quasi duemila enti locali di diversi Stati hanno registrato la loro partecipazione e stanno cominciando a svolgere diverse attività che celebrano il tema di quest’anno: l’intermodalità. Cioè il giusto mix di modalità di trasporto, privilegiando sempre quello a minor impatto ambientale, fondendo la settimana con la campagna “Do The Right Mix” che mira a promuovere nuove forme di mobilità sostenibile.

La mobilità intermodale è uno dei focus principali in tal senso: instillare l’idea di una possibile pianificazione intelligente degli spostamenti, affidandosi a più mezzi e più reti urbane, significa creare una nuova cultura della mobilità su cui costruire il futuro del settore. In attesa di città intelligenti e veicoli connessi, insomma, il lavoro da compiere è a livello di conoscenza delle opportunità: un compito da affidarsi alle pubbliche amministrazioni, la cui opera di sviluppo e di sensibilizzazione trova nella European Mobility Week un punto cardinale a cadenza annuale.

L’European Mobility Week è in sostanza un grande programma promosso dal governo europeo per stimolare gli enti locali a produrre iniziative varie, che includono workshop di sensibilizzazione, eventi di apprendimento, e molto si sta realizzando quest’anno sulla bicicletta: dal Portogallo al Regno Unito, passando anche da Milano, non si contano le iniziative più intessanti. La settimana si conclude con la “Giornata senza automobili” che cadrà il 22 settembre. Centinaia di città chiuderanno le loro strade in centro alle automobili in favore di pedoni e ciclisti. Stoccolma, per non smentire la sua vocazione green, chiuderà completamente tutta la città vecchia.


All’insegna del motto “Choose. Change. Combine” è iniziata la 14esima edizione della Settimana Europea della Mobilità: attualmente quasi duemila enti locali di diversi Stati hanno registrato la loro partecipazione e stanno cominciando a svolgere diverse attività che celebrano il tema di quest’anno: l’intermodalità. Cioè il giusto mix di modalità di trasporto, privilegiando sempre quello a minor impatto ambientale, fondendo la settimana con la campagna “Do The Right Mix” che mira a promuovere nuove forme di mobilità sostenibile.

La mobilità intermodale è uno dei focus principali in tal senso: instillare l’idea di una possibile pianificazione intelligente degli spostamenti, affidandosi a più mezzi e più reti urbane, significa creare una nuova cultura della mobilità su cui costruire il futuro del settore. In attesa di città intelligenti e veicoli connessi, insomma, il lavoro da compiere è a livello di conoscenza delle opportunità: un compito da affidarsi alle pubbliche amministrazioni, la cui opera di sviluppo e di sensibilizzazione trova nella European Mobility Week un punto cardinale a cadenza annuale.

L’European Mobility Week è in sostanza un grande programma promosso dal governo europeo per stimolare gli enti locali a produrre iniziative varie, che includono workshop di sensibilizzazione, eventi di apprendimento, e molto si sta realizzando quest’anno sulla bicicletta: dal Portogallo al Regno Unito, passando anche da Milano, non si contano le iniziative più intessanti. La settimana si conclude con la “Giornata senza automobili” che cadrà il 22 settembre. Centinaia di città chiuderanno le loro strade in centro alle automobili in favore di pedoni e ciclisti. Stoccolma, per non smentire la sua vocazione green, chiuderà completamente tutta la città vecchia.

All’insegna del motto “Choose. Change. Combine” è iniziata la 14esima edizione della Settimana Europea della Mobilità: attualmente quasi duemila enti locali di diversi Stati hanno registrato la loro partecipazione e stanno cominciando a svolgere diverse attività che celebrano il tema di quest’anno: l’intermodalità. Cioè il giusto mix di modalità di trasporto, privilegiando sempre quello a minor impatto ambientale, fondendo la settimana con la campagna “Do The Right Mix” che mira a promuovere nuove forme di mobilità sostenibile.

La mobilità intermodale è uno dei focus principali in tal senso: instillare l’idea di una possibile pianificazione intelligente degli spostamenti, affidandosi a più mezzi e più reti urbane, significa creare una nuova cultura della mobilità su cui costruire il futuro del settore. In attesa di città intelligenti e veicoli connessi, insomma, il lavoro da compiere è a livello di conoscenza delle opportunità: un compito da affidarsi alle pubbliche amministrazioni, la cui opera di sviluppo e di sensibilizzazione trova nella European Mobility Week un punto cardinale a cadenza annuale.

L’European Mobility Week è in sostanza un grande programma promosso dal governo europeo per stimolare gli enti locali a produrre iniziative varie, che includono workshop di sensibilizzazione, eventi di apprendimento, e molto si sta realizzando quest’anno sulla bicicletta: dal Portogallo al Regno Unito, passando anche da Milano, non si contano le iniziative più intessanti. La settimana si conclude con la “Giornata senza automobili” che cadrà il 22 settembre. Centinaia di città chiuderanno le loro strade in centro alle automobili in favore di pedoni e ciclisti. Stoccolma, per non smentire la sua vocazione green, chiuderà completamente tutta la città vecchia.

Naturalmente anche l’Italia fa la sua parte. L’elenco delle città italiane si allunga di ora in ora, ciascuna con un programma autonomo basato sull’idea di incentivare la bicicletta al posto dell’auto e di altre idee per promuovere quanto le municipalità spesso già fanno su questo ambito, così da pubblicizzarlo presso una platea più grande. Sono un centinaio le città che aderiscono all’evento sulla mobilità sostenibile: ognuna a modo proprio, quali con convegni di sensibilizzazione e quali con progetti permanenti, tutte focalizzate sul medesimo obiettivo.

Questo l’elenco delle città italiane dichiaratamente coinvolte nelle attività della European Mobility Week:
Bari
Bisceglie
Bitonto
Brindisi
Conversano
Lecce
Taranto

Tratto da WebNews



Partners

Camera di
Commercio di Bari
Provincia
di Bari
CNA di Bari
Comune di
Bari
Comune di
Gioia del Colle
Comune di
Putignano
Comune di
Sannicandro di Bari
Comune di
Palo del Colle