Puglia
La guida delle città su smartphone
completamente GRATUITA

Antonio Pasquale Prima, un giovane pittore barese

Immagine di Antonio Pasquale Prima, un giovane pittore barese

27 anni, ha già all'attivo una partecipazione alla Biennale di Venezia

Il nome di Antonio Pasquale Prima dice ancora poco ai più. Eppure, dall'alto dei suoi 27 anni questo giovane pittore, iscritto all'Accademia delle Belle Arti di Bari, ha già all'attivo diversi premi, nonchè la partecipazione alla Biennale di Venezia 2011, voluto direttamente da Vittorio Sgarbi in qualità di "clandestino".

Oggetto dei suoi dipinti, in questa fase della sua vita artistica, sono le stanze. Le stanze di Antonio Pasquale Prima costituiscono solo apparentemente un universo asettico e privo di vita. Rappresentano in realtà un'allegoria degli spettri e dei luoghi più inaccessibili dell'anima, custoditi in immaginarie camere della mente in cui, fra le pareti spoglie, rimbalzano vertiginosamente "pensieri e parole". Il buio attutisce il suono incessante del rimbombare dei pensieri impazziti, generando uno spazio ovattato, un cantuccio sicuro dove la mente può rifugiarsi dal turbine degli stimoli esterni.

Non si tratta però di mondi completamente impermeabili all'esterno. Il mirabile gioco di luci protagonista delle tele di Antonio Pasquale Prima rende giustizia agli "accessi dell'anima", porte e finestre, che obbligano il "dentro" al mescolarsi col "fuori", il "silenzio" al "frastuono". Così, l'atmosfera che può sembrare plumbea e dissolta si colora di luci inaspettate, come bagliori di speranza che riscaldano, o per lo meno rendono più mite, il freddo dell'anima. Le stanze di Antonio Pasquale Prima sono contenitori vivi e attivi di luce.

Immagine di Immagine di Immagine di Immagine di


Partners

Camera di
Commercio di Bari
Provincia
di Bari
CNA di Bari
Comune di
Bari
Comune di
Gioia del Colle
Comune di
Putignano
Comune di
Sannicandro di Bari
Comune di
Palo del Colle